Category Archives: post in italiano

Ancora una storia!

Pour lire l’article en français, cliquez ici.

Parti-coverOtto anni fa, il 12 maggio, il primo articolo appariva sul sito di atelierstorytime. Per festeggiare l’evento, ho recuperato una lettura che i miei figli amavano quando erano bambini: l’albo “Parti” di Jeanne Ashbé. Si tratta di un albo illustrato per i più piccoli, la storia di un uccellino che arriva e poi se ne va, un buongiorno, un’attesa, un arrivederci.

La situazione e la semplicità del testo rendono questo libro particolarmente adatto anche ai bambini che imparano il francese come lingua straniera. Si potrà insegnare loro i saluti (bonjour, au revoir), un po’ di lessico (oiseau, chat, enfant, maman, papa) e alcuni verbi come arriver e partir.

Per saperne di più sull’autrice, guardate questa intervista:

Alla scoperta di Frida Kahlo!

Pour lire l’article en français, cliquez ici.

Siamo stati a lungo privati di musei e mostre, ma come dimenticare l’importanza dell’arte nelle nostre vite e nella vita dei nostri bambini?

È importante sensibilizzare i bambini all’arte e scegliere artisti che possano interpellarli è essenziale.

Anche se alcuni dei suoi soggetti sono un po’ difficili da capire, i colori dei dipinti di Frida Kahlo possono piacere ai bambini e stimolare la loro creatività.

Non è un caso che quest’artista abbia fatto l’oggetto di diversi libri della letteratura infantile. Tra questi, uno ha particolarmente catturato la mia attenzione: “The Two Fridas”, pubblicato in Spagna da Libros del Zorro Rojo nel 2019 et negli USA da Schiffer Publishing nel 2021.

Il testo è preso direttamente dalle memorie di Frida Kahlo e ci racconta di come Frida da bambina evadeva in un mondo immaginario:

“I must have been six years old when I formed an intense imaginary friendship with a girl… who was more or less my age.”

I lettori sono invitati a seguire Frida nel suo mondo, magnificamente illustrato da Gianluca Folì.

La bambina immaginaria non è descritta, l’illustratore ha trovato pertanto un modo splendido per raffigurarla:

I don’t remember what she looked like…

Da un punto di vista linguistico, le frasi sono abbastanza semplici, se i bambini padroneggiano già le strutture grammaticali dell’inglese, si può far notare l’uso ripetuto di would:

I would draw a door, I would dive in, I would finally go back…

Se invece i bambini non sono ancora in grado di riconoscerle, ci si accontenterà di imparare il lessico, a partire dal testo ma anche dalle illustrazioni. Si potranno descrivere i colori, cercare gli animali nascosti nelle immagini, parlare delle emozioni che prova la bambina…

Sulle emozioni si potrà proporre un lavoro a partire dall’ultima illustrazione del libro:

TheTwoFridas-inside4

© Schiffer Publishing

Si può notare che i personaggi dei quadri di Frida non hanno gli occhi. Si potrà chiedere quindi ai bambini di aggiungerli, dando in questo modo un’espressione ai visi: triste, felice, malinconico, ecc. È un lavoro adatto sia ad una lezione di arte che ad una di lingua straniera, per imparare il lessico delle emozioni.

Se cercate invece una biografia dell’artista adatta ai bambini, vi consiglio Frida Kahlo” scritto da Maria Isabel Sanchez Vegara e illustrato da Gee Fan Eng (Little people big dreams). Sul sito dell’editore troverete anche del materiale pedagogico, tra cui dei disegni da colorare.

Trovate una lettura online del libro qui.

IAmFridaKahlo-coverUn’altra biografia adatta ai bambini è “I Am Frida Kahlo”.  Scritto da Brad Meltzer e illustrato da Christopher Eliopoulos, l’albo fa parte della série Ordinary people change the world. Il testo richiede una certa conoscenza della lingua inglese, ma le illustrazioni sono accompagnate da fumetti che sono molto più facili da leggere. Ecco una lettura online del libro:

Non dimenticate i nostri altri suggerimenti sul tema dell’arte: “The Museum”, “Press Here”, “The Dot”

L’acqua, per favore!

Pour lire l’article en français, cliquez ici.

WWD-GENERIQ-CMJN_square_EnglishIl 22 marzo è la giornata mondiale dell’acqua! Una bella occasione per ricordare ai bambini l’importanza di questo elemento nella vita di tutti i giorni.

A casa o in classe, si può introdurre questo importante argomento con un libro e poi fare seguire la discussione con domande o attività sul tema.

WaterIsWater-coverPer cominciare, vi consiglio il magnifico albo illustrato “Water is Water”, scritto da Miranda Paul e illustrato da Jason Chin. Con parole semplici e una cadenza ritmata, l’autrice descrive i diversi stati in cui si può trovare l’acqua nella vita di tutti i giorni: liquido (un bicchiere d’acqua, la pioggia), vapore (l’acqua calda di una bibita, la nebbia), solido (il ghiaccio, la neve). Si segue così il ciclo dell’acqua attraverso i giorni e il meteo.

L’albo fornisce pertanto l’occasione di ripassare anche le stagioni in inglese: spring, summer, autumn and winter. What season are we in? Vi propongo per esempio questa scheda:

WaterIsWater-seasons-activity

Emily Arrow ha messo in musica la storia di Miranda Paul. Ecco il suo video:

TheWaterPrincess-coverNon posso parlare di acqua senza citare il libro di Susan Verde “The Water Princess”, illustrato da Peter H. Reynolds: la storia è ispirata alla vita di Georgie Badiel. Originaria del Burkina Faso e diventata top model, Georgie ha creato una fondazione, la Georgie Badiel Foundation, per aiutare gli abitanti del Burkina Faso a procurarsi l’acqua potabile.

Ascoltate Georgie che legge la storia ispirata alla sua vita in questo video:

Per i piccoli francofoni consiglio il libro di Beatrice Alemagna Histoire courte d’une goutte, che segue il percorso di una goccia d’acqua.

A partire da questi albi, per iniziare la discussione con i più grandi, si possono utilizzare le risorse pedagogiche disponibili sul sito ufficiale della giornata mondiale dell’acqua:

This slideshow requires JavaScript.

Il futuro si costruisce anche a partire da un libro!

Love! Love! Love!

Pour lire l’article en français, cliquez ici.

Tra poco è San Valentino e quest’anno più che mai abbiamo bisogno di sentire parlare d’amore! I bambini hanno bisogno di essere rassicurati, di capire che l’amore è sempre con noi, anche se non possiamo abbracciare gli amici o i nonni. Quindi, andiamo subito a cercare dei libri che ci parlino di amore e condivisione!

IMG_5408La mia prima scelta è il terzo libro della serie “I Am…” di Susan VerdePeter H. Reynolds, “I Am Love”. Pubblicato nel 2019, questo albo è un vero inno all’empatia. La protagonista, una bambina dai capelli rosa e blu, si chiede cosa possa fare per aiutare le persone che si trovano in difficoltà.

Ascoltando il cuore, la risposta arriva:

IMG_1831

© Susan Verde, art by Peter H. Reynolds

L’autrice spiega con parole semplici cosa si può fare nelle situazioni di difficoltà:

I can listen, I can hug, I can speak softly, I can give thanks, I can do my best to make things better…

L’autrice suggerisce anche di ricordarci delle persone che non sono più tra noi, cosa particolarmente pertinente in un momento di pandemia come quello che stiamo vivendo, in cui molte persone hanno perso i propri cari.

IMG_1835

© Susan Verde, art by Peter H. Reynolds

Il suo messaggio positivo è che insieme possiamo superare le difficoltà, con un po’ di amore.

IMG_1836

Nelle ultime pagine del libro, Susan Verde, che è anche insegnante di yoga, ci mostra alcune posizioni benefiche per aprire il cuore: il pesce, il cobra, la mucca. Ci suggerisce anche una breve meditazione.

IMG_1837

© Susan Verde, art by Peter H. Reynolds

Potete ascoltare Susan che legge la sua storia in questo video che ha fatto per KidlitTV.

Questo magnifico albo è perfetto per i nostri yoga story times che consistono nella lettura di un libro per bambini sulla “mindfulness”, seguita dalla pratica di yoga in lingua inglese. Aspettiamo con impazienza di poter riprendere i nostri yoga story times e ritrovare bambini e genitori intorno ad un libro ed una bella pratica! Il prossimo yoga story time sarà sicuramente “I Am Love”! Stay tuned!

Scoprire anche “I Am Yoga”, il primo albo della serie che ho recensito.

all-you-need-is-love-coverTra gli altri titoli sull’amore, vi consiglio “All You Need is Love”. Pubblicato da Simon and Schuster, l’albo propone la canzone di John Lennon e Paul McCartney illustrata da Marc Rosenthal.

Eccone una bella lettura fatta dalla Upper Moreland Free Public Library (USA). Viene voglia di cantare!

Per i più piccoli, della serie “Little Simon”, “Little Love” spiega, con delle illustrazioni dai tratti minimalisti, cos’è l’amore che lega i bambini ai loro genitori. Scritto da Nadine Brun-Cosme e illustrato da Marion Cocklico, questo albo cartonato è perfetto per figurare nella prima libreria dei piccoli lettori.

Once upon a time…

Pour lire l’article en français, cliquez ici.

Quest’anno le feste di Natale resteranno nella memoria di ognuno di noi: famiglie divise, persone care che mancano alla nostra tavola, restrizioni alla nostra libertà di movimento…

I bambini si fanno delle domande e non sono sempre rassicurati dalle nostre risposte incoerenti: avevamo detto loro che sarebbe andato tutto bene, eppure…

Illustration by Warwick Goble for “Red Riding Hood” (1913)

Per questo ritornare alle fiabe classiche può rivelarsi una buona risorsa: un mondo di pericoli, con dei buoni e dei cattivi… può aiutare i bambini a trovare delle risposte. I pericoli sono sempre esistiti, ma c’è sempre un modo per cavarsela, spesso grazie all’aiuto di qualcuno (una madrina, una fata, un cacciatore…) 

Se scegliamo un testo adatto, si può sfruttare la lettura di una fiaba anche per migliorare una lingua straniera: i bambini conoscono già le storie, quindi sarà più facile per loro capirne il contenuto.

La scelta dei testi è immensa: ci sono libri di fiabe per tutte le età e per tutti i livelli di conoscenza linguistica. Ovviamente bisogna evitare di cadere sulle numerose edizioni di bassa qualità e andare a scovare gli albi di qualità! Dimentichiamo allora i libri con le principesse Disney e concentriamoci sulle edizioni che potremo conservare a lungo nella nostra biblioteca.

Per i più piccoli, la serie “touch and feel” dell’editore Ladybird contiene diverse fiabe: Goldilocks and The Three Bears, The Gingerbread Man, Little Red Riding Hood e The Three Little Pigs. Si tratta di albi con poco testo e delle illustrazioni adatte ai più piccoli, con inserti di materiali diversi che i bambini possono toccare al fine di comprendere meglio il significato di alcune parole.

Sempre da Ladybird, la serie “Little pop-ups” ci offre diversi titoli da fiaba: Little Red Riding Hood, Cinderella, Hansel and Gretel, Goldilocks and The Three Bears (gli ultimi due usciranno nel 2021). La caratteristica di questi albi è che si tratta di libri pop-up e che ogni storia è concepita per affrontare un dominio lessicale: i colori (Little Red Riding Hood), i numeri (Cinderella), i contrari (Goldilocks and The Three Bears) e le prime parole (Hansel and Gretel).

LadybordFirstFavouriteTales-JackandtheBeanstalk-coverLadybird pubblica anche numerosi titoli nella serie “Ladybird First Favourite Tales”: si tratta di semplici albi illustrati, concepiti per i bambini di 2-4 anni, ma che consiglierei ai bambini non anglofoni di 3-7 anni. Ecco una lettura di Jack and The Beanstalk sul canale YouTube dell’editore:

TheNutcracker-peepinsideSe vi piacciono i libri “animati”, apprezzerete sicuramente la serie “Peep inside a fairy tale” della Usborne. Sono disponibili dodici titoli, tra cui The Nutcracker, The Elves and The Shoemaker, The Little Mermaid, The Snow Queen.

Ecoute un conte-BlancheNeige-coverPer la lingua francese, troverete molti titoli adatti anche ai bambini non francofoni presso l’editore Lito. Nella collezione “Ecoute un conte”, si può riscoprire la storia di Blanche-Neige con un accompagnamento sonoro e dei rumori divertenti.

Sempre di Lito, Les contes de Perrault, in versione pop-up, presenta cinque fiabe di Charles Perrault valorizzate dalle illustrazioni in movimento.

LesContesdePerrault-Lito-cover

Se preferite una versione classica per la biblioteca dei vostri bambini, Boucle d’or, illustrato da Gerda Muller e pubblicato da Flammarion nel 1956, sarà presto ripubblicato da Père Castor.

Se cercate degli albi di livello linguistico più elevato e con delle illustrazioni da collezione, optate per i magnifici libri illustrati da Charlotte Gastaut, pubblicati sempre da Flammarion/Père Castor: Poucette, Peau d’âne, Boucle d’or, CendrillonLa petite sirène, La princesse au petit pois. Esistono anche delle versioni con cd!

Le illustrazioni sono un vero capolavoro!

Se volete acquistare un libro da collezione per la biblioteca dei vostri bambini, ma avete dei dubbi sulla loro capacità a comprendere la storia quando il testo è lungo, potete semplicemente mostrare loro le immagini e raccontare quello che succede con le vostre parole.  Saranno in grado di comprendere il testo originale quando il loro livello di conoscenza della lingua straniera sarà migliorato. 

Tra le edizioni da collezionare, vi consiglio i libri pop-up creati da Robert Sabuda e pubblicati da Simon and Schuster come The Little Mermaid e Beauty and the Beast: il testo è piuttosto lungo, ma l’effetto meraviglia è assicurato!

Nello stesso genere, Simon and Schuster ha pubblicato la fiaba Cinderella, animata dagli straordinari pop-up di Matthew Reinhart.

Molti editori (Ladybird, Usborne, Blackcat) pubblicano anche dei semplici albi illustrati e delle letture graduate: per suggerimenti su questo tipo di letture, vi rimando al mio articolo pubblicato su Milkbook.

I biscotti di Babbo Natale

Pour lire l’article en français cliquez ici.

Quest’anno, si sa, non sarà un Natale come gli altri: limitazioni negli spostamenti, coprifuoco, niente pranzi o cenoni con amici o parenti. Prendiamola come possiamo, ma cerchiamo di evitare di rovinare le festività ai nostri bambini, quindi iniziamo da subito a preparare un’atmosfera natalizia!

Le buie e fredde giornate invernali sono propizie alle attività casalinghe, quindi perché non approfittarne per preparare insieme dei biscotti di Natale? Se poi la ricetta segreta è in inglese, sarà un’ottima occasione per imparare anche un po’ di lessico. Cucinare a partire da una ricetta in una lingua straniera è un esercizio molto utile, un modo per mettere letteralmente le mani in pasta e imparare in modo attivo.

Leggo spesso ricette in classe coi miei allievi: alcuni poi vogliono metterle in pratica casa coi loro genitori!

Cookiesforsanta-coverVi propongo quindi un albo molto particolare: “Cookies for Santa”, pubblicato da America’s Test Kitchen e illustrato da Johanna Tarkela. America’s Test Kitchen è una celebre trasmissione televisiva americana che pubblica anche libri di cucina per adulti e bambini. 

“Cookies for Santa” è un libro con un storia ed una ricetta: è la storia di Babbo Natale che non trova più il suo prezioso libro di cucina con la celebre ricetta familiale dei Krinkle cookies.

Una bambina trova per caso il prezioso libro di ricette nella biblioteca municipale. Quando si rende conto della particolarità del libro, decide di aiutare Babbo Natale. 

Riuscirà la bimba a salvare il Natale? Nelle ultime pagine del libro è pubblicata la famosa ricetta segreta dei biscotti di Babbo Natale: sarete capaci di preparali? La sfida è lanciata! 

Per aiutare i bambini a capire la ricetta in inglese, ecco un vocabolario illustrato degli utensili necessari:

Cookies for Santa-cooking tools

 

SantaCover

 

Un fantasma per amico

Pour lire l’article en français, cliquez ici

Eccoci finalmente ad Halloween! Quest’anno abbiamo tutti particolarmente bisogno di una festa e di travestimenti per distrarci un po’! Finalmente potremo parlare di maschere di fantasmi, mummie e mostri invece che delle solite mascherine chirurgiche!

How to Make Friends with a Ghost-coverPer l’occasione, vi propongo una storia molto particolare, perché di storie che fanno paura ne conosciamo già: “How To Make Friends With a Ghost” di Rebecca Green.

E se, invece di spaventarci ogni volta che incontriamo un fantasma (a proposito, ne avete già incontrato uno?), cercassimo di fare amicizia? Seguite bene le istruzioni!

Quest’albo è suddiviso in tre parti: la parte uno fornisce le informazioni di base, la due spiega come prendersi cura di un fantasma, la tre come fare per crescere insieme.

Le informazioni fornite sono un’occasione per lavorare il lessico e certe espressioni in inglese. Per esempio, l’immagine descrittiva del fantasma permetterà di ripassare (o introdurre) le parti del corpo: eyes, cheeks, body, arms, bottom…

Ho to Make Friends with a Ghost-inside1

© Rebecca Green


ghost-wave

© Rebecca Green

Quando l’autrice spiega come salutare e presentarsi ad un fantasma, si introdurranno i saluti in inglese: wave, say hello, my name is

C’è anche la ricetta di uno dei piatti preferiti dei fantasmi: i “floating spaghetti and mudballs”! Volete assaggiarli?

Si possono fare molte attività con un fantasma: raccogliere foglie secche, leggere storie spaventose, ballare… Una bella opportunità per imparare il lessico degli action verbs!

Questa bellissima storia ha anche una morale profonda da insegnare ai bambini: l’amicizia dura nel tempo. Si cresce insieme, si invecchia insieme e, con un fantasma, l’amicizia dura anche dopo…

Sul sito dell’editore troverete delle schede gratuite del libro, tra cui un activity kit e dei disegni da colorare.

ghostcoloringpages-trickortreat

E se, per terminare, cantassimo una canzone? Ecco la versione di Emily Arrow per celebrare questo albo in musica!

Hello everyone!

Pour lire l’article en français, cliquez ici.

Il 26 settembre è la giornata europea delle lingue! È l’occasione giusta per celebrare la ricchezza linguistica e culturale dell’Europa con attività, conferenze e laboratori. Potete consultare la lista degli eventi per scoprire cosa succede vicino a casa vostra. Quest’anno molti eventi si tengono online, quindi non c’è più alcun limite, potremo seguire una conferenza da qualsiasi parte del mondo!

IMG_9820

thehelloatlas-coverÈ importante sensibilizzare i bambini alla ricchezza linguistica dell’Europa e del resto del mondo. Per i più piccoli, il libro “The Hello Atlas” è una miniera di informazioni! Scritto da Ben Handicott e illustrato da Kenard Pak, il libro repertoria per continente tutte le lingue, illustrando in modo semplice e chiaro le frasi più comuni.

I bambini potranno così imparare a salutare e fare qualche semplice conversazione in tutte le lingue del mondo!

Si comincia con un viaggio in Europa con la sua ricchezza linguistica: francese, italiano, inglese, tedesco, spagnolo, portoghese, rumeno, svedese, greco, turco… Potete imparare e dire “ciao, mi chiamo…, buon compleanno” ed altre semplici frasi in qualsiasi lingua parlata in Europa.

IMG_9821

Si parte poi per l’Asia a scoprire le sue molteplici lingue… Sapete come si dice “ciao” in tailandese? E se qualcuno vi chiede in hindi “Apka nam kya hai?” cosa rispondete?

Si parte poi alla scoperta dell’America, dal Canada al Cile, perché non si parla solo l’inglese, lo spagnolo o il portoghese, ma anche le lingue inuit, lo yacatec maya, il cherokee, il creolo haitiano…

Lo sapevate che in Africa si parlano più di 2000 lingue? Scopritele tutte grazie alla mappa linguistica del continente e ai dialoghi illustrati!

Si parte poi per l’Oceania, dove si scopre che l’inglese e il francese non sono le uniche lingue parlate…

E si termina il viaggio in Antartide: persino in questa parte del globo così poco popolata si parlano diverse lingue! Questo perché i ricercatori russi, inglesi, francesi, svedesi, norvegesi e spagnoli sono venuti qui per studiare questa terra ricoperta dai ghiacci.

IMG_9827

© wide eyed editions

Alla fine del libro sono riportati alcuni dialoghi in tutte le lingue con la traduzione in inglese: di che diventare tutti poliglotti!

IMG_9828
© wide eyed editions

Il libro ha anche un’applicazione gratuita scaricabile su apple store.

Pronti per il prossimo viaggio?

In viaggio con gli amici!

Pour lire l’article en français, cliquez ici.

Negli ultimi mesi la nostra vita è cambiata, le nostre abitudini sono state stravolte e la vita sociale completamente annientata. I bambini hanno sofferto dell’assenza della scuola e, anche se durante l’estate abbiamo riconquistato parte della nostra libertà, abbiamo ancora delle limitazioni nei contatti sociali e abbiamo tutti viaggiato molto meno.

imageMi sembra quindi importante incoraggiare i bambini a rifamiliarizzarsi con i concetti di amicizia e di viaggio, anche tramite i libri. Ricevo molti libri da autori e illustratori e ce n’è uno che, in questo momento, mi è sembrato particolarmente interessante: The Road to Happiness, scritto da Maimie Powell e illustrato da Maria Russo.

È la storia del giro del mondo dell’anatra Happiness, che abita nel Regno Unito. Happiness va a trovare la sua amica balena Gentleness, nell’oceano Atlantico, il panda Faithfulness che vive in Cina, l’elefante Patience in Tailandia, il pinguino Goodness nell’Antartico, la tigre Kindness in India, il lama Restraint in America del Sud, il suricato Joy in Sudafrica, il koala Love in Australia e l’aquila Peace in America del Nord.

The Road to Happiness-p5

© Mumbles and Tartles Productions

Con l’aiuto della carta geografica del mondo pubblicata nel libro, potete chiedere ai bambini di indicare i Paesi nei quali viaggiano il piccolo anatroccolo e i suoi amici. Gli animali saranno sicuramente molto utili per orientarsi sulla carta.

The Road to Happiness-p30

© Mumbles and Tartles Productions

Con parole semplici, questo albo vuole insegnare ai bambini l’importanza dell’amicizia e di alcuni valori morali, come le favole dei vecchi tempi. Ecco infatti come termina il libro:

Each one of them had taught him something very important that he would remember for the rest of his life: to be gentle, faithful, patient, good, kind, restrained, joyful, peaceful, and, last but not least, loving.

Sul sito dell’editore Mumbles and Tartles Productions troverete altri titoli: Love the Koala, Jolly and Nelly Learn the Days of the Week, I Am the Best, Dolly the Explorer.

 

Per animare la lettura, dei pupazzi di pezza, che rappresentano i personaggi principali delle storie, sono in vendita sul sito dell’editore: sono fabbracati a mano in India e la loro vendita serve a sostenere l’associazione EastSons GoodWorks Trust, che aiuta le persone bisognose in India, in particolare insegna a donne e bambini a cucire e a fabbricare oggetti fatti a mano.

toys-collection

Se volete saperne di più sull’uso delle marionette nell’insegnamento delle lingue straniere, vi consiglio di leggere l’articolo di Juan Uribe, professore di inglese lingua straniera e appassionato di marionette.

Per approfondire l’argomento, se cercate degli atlanti per bambini, vi consiglio di consultare l’articolo “Voyage, voyage”, per guide turistiche per bambini, l’articolo “In partenza!”.

Buon viaggio a tutti!

Attenzione piccola tartaruga!

Pour lire l’article en français, cliquez ici.

In estate i bambini sono particolarmente sensibili ai libri che parlano di mare, oceano, spiaggia, animali marini. Vi abbiamo già suggerito alcuni libri su questo argomento: Océano, Romi à la plage, Martine à la mer, Good Night Ocean, Counting Sea Life, Les poissons ont disparu? 

TurtleWatchOut-coverQuesta volta vi propongo l’albo Turtle, Turtle, Watch Out!, che tratta di un argomento molto importante: la protezione delle tartarughe marine. Scritto da April Pulley Sayre e illustrato da Annie Patterson, l’albo segue il ciclo di vita delle tartarughe marine, dalla deposizione delle uova nella sabbia di una spiaggia fino al ritorno di una delle tartarughe sul suo luogo di nascita per deporre le uova e iniziare un nuovo ciclo di vita.

Il libro spiega bene ai bambini come la vita delle tartarughe sia piena di pericoli: sono minacciate da molti predatori, come i procioni, i gatti, certi pesci e gli squali …

Anche gli uomini rischiano continuamente di mettere in pericolo la vita delle tartarughe, quando sono al volante delle loro auto o quando lasciano i sacchetti di plastica in mare.

L’autrice ci mostra come possiamo intervenire per aiutare le piccole tartarughe a scampare ai pericoli, proteggendo il sito dove si trovano le uova, raccogliendo i sacchetti di plastica in mare o prevedendo delle reti da pesca con delle fessure. Le ultime pagine del libro sono consacrate a descrivere cosa fanno le persone per contribuire a preservare questa specie. Per maggiori informazioni, viene consigliata la visita del sito dell’ONG Seaturtle.

Se da un punto di vista dei contenuti, il valore di questo libro è evidente, da un punto di vista linguistico Turtle, Turtle, Watch Out! sarà perfetto per insegnare l’inglese lingua straniera a dei bambini tra i 5 e i 10 anni. Permetterà di migliorare il lessico del mare e della fauna marina e potrà essere utilizzato nelle classi di CLIL (Content and Language Integrated Learning) per studiare il ciclo di vita delle tartarughe di mare. Troverete delle informazioni utili sul sito di protezione delle tartarughe dello Sri Lanka, da cui è presa l’illustrazione qui sotto oppure sul sito dell’ONG Sea Turtle Conservancy.

The-life-cycles-of-sea-turtles

Per andare oltre, pensate a mostrare ai bambini dei video sulla vita delle tartarughe di mare, come questo, del National Geographic Kids:

Trovere anche molte schede scaricabili su Sparklebox a questo link, tra cui le flash cards che ho utilizzato durante i miei storytimes: sono molto utili per illustrare la storia ma anche per fare dei memory, se stampate in duplice copia.

IMG_8916

Se con i più grandi si potrà parlare del ciclo di vita delle tartarughe, con i più piccoli si potrà completare la lettura del libro con la canzone “I had a tiny turtle”, accompagnata dai gesti per illustrarla:

Se cercare una lettura online, ne troverete diverse, tra cui questa:

Chiedere ai bambini di partecipare alla lettura dicendo “turtle, turtle, watch out!” ogni volta che essa si trova in pericolo, renderà la lettura più interattiva!

A partire da un semplice albo, scoprirete un’estate intera di esplorazione!

thelibraryteacher

Ideas & inspiration about Information Literacy Instruction

infuso di riso

perchè nella vita ci sono poche ore più gradevoli dell'ora dedicata alla cerimonia del te pomeridiano (H. James)

Quante storie per creare!

storie da ascoltare ed idee per creare con la fantasia

Piccoli Camaleonti

Il blog sul bilinguismo per genitori intrepidi

Cap sur le FLE !

Pour les professeur.e.s et les apprenant.e.s de Français Langue Etrangère

Le blog d'Orianne

Rencontres, livres, grenouilles, grains de café et autres émerveillements

Ladybird Education

learning languages through stories

English House ABC

sharing educational activities for kids & young learners & primary ESL students

bee & barlie's books

English Children's Books: Writing for other Expat families

Only Voice Remains

Parisa Mehran

The Little English Library

supporting young English Speakers & Learners in the Netherlands

oupeltglobal.wordpress.com/

English Language Teaching Global Blog

i libri di Camilla

libri per andare lontano

Susan Verde

learning languages through stories

marthamansstudio

Blog about the art and projects of Martha Mans

Camelozampablog

Il blog di Camelozampa

International Book Giving Day 2021

#bookgivingday 14th February 2021

Children's Books Heal

Always remember that you are absolutely unique. Just like everyone else. -- Margaret Mead

Picture This! Teaching with Picture Books

Focusing on the Six Traits of Writing, Reading Strategies, Motivation, and Nonfiction